News

04.09.2009
Si rinnova nel segno della cultura del bere consapevole, la collaborazione tra l'Ente Mostra Vini e l'iniziativa in programma a Melfi (Potenza)

"Vino e Giovani": gare di assaggi "bendati" ad Aglianica Wine Festival

Fino a domenica 6 settembre, il gioco "Indovino" nell'ambito della undicesima edizione della manifestazione dedicata ai nettari della Basilicata

Si rinnova la collaborazione, stretta fin dagli esordi, tra Enoteca Italiana e l’Aglianica Wine Festival, giunto all’undicesima edizione, in programma da oggi fino a domenica 6 settembre in piazza Duomo, a Melfi (Potenza), per la seconda volta meta della importante manifestazione dedicata ai vini della Basilicata. Nell’occasione, l’Ente Mostra Vini Senese, rappresentato dal coordinatore da Salvatore De Lio, porrà in campo le competenze acquisite in oltre 70 anni di attività, per quanto riguarda la formazione nel settore, con corsi di degustazione e seminari sui vini del Belpaese (bianchi di Toscana per iniziare; poi sarà la volta del Piemonte, quindi quella dei grandi nettari del sud: Campania, Puglia, Sicilia). Ma quest’anno ci sarà anche una novità importante, per quanto riguarda il rapporto tra nuove generazioni e vino. In particolare, nell’ambito del progetto “Vino e Giovani”, sarà possibile partecipare al gioco “Indovino”, gara sul modello delle “Viniadi”, Il Campionato Nazionale Degustatori Non Professionisti: si tratta infatti di degustazioni alla “cieca” di quattro vini, bianchi e rossi; chi riesce a individuare vitigni e regioni di provenienza dei nettari, riceverà in premio gadget enologici. Il torneo è collegato, per ciò che riguarda il rapporto tra prodotti e cultura e tradizioni dei territori, al Corso di Formazione online accessibile dal sito www.vinoegiovani.it. L’Aglianica Wine Festival 2009, ha in programma numerosi eventi gastronomici e musicali. Tra gli altri, Arrigo Cappelletti, uno dei maggiori pianisti jazz italiani, improvviserà liberamente, la sera di sabato 5 settembre, mentre domenica 6 settembre è previsto nella Sala del Trono del Castello il concerto della Mahler Accademia Orchestra. Ad interpretare la tradizione gastronomica della Basilicata sarano l'Accademia Lucana della Gastronomia e l'associazione ArteGusto.


Archivio